Chesa Futura: l’architettura di domani

di Redazione Casa Naturale

Chesa Futura: l'architettura di domani

Tecnologie costruttive e progresso tecnico possono essere al servizio della sostenibilità architettonica, ma anche di un’idea progettuale avveniristica. Parola di Norman Foster

”L’architettura deve essere un servizio multiplo reso all’utente, al cliente e al luogo”. Questo, il diktat dello studio Foster&Partners, integralmente rispettato nel disegno e nella realizzazione di Chesa Futura. Il nome stesso del progetto racchiude l’intenzione di Foster o, meglio, Lord Foster of Thames Bank, di integrare il più possibile l’edificio nel paesaggio naturale e nella tradizione architettonica di Saint Moritz. In romansh, infatti, una delle quattro lingue ufficiali della Svizzera, chesa significa casa e Chesa Futura è la risposta, avveniristica e originale, a Chesa Veglia, antica villa salvata negli anni Trenta dai proprietari di un albergo della Bassa Engadina.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’”]

Il curriculum e il percorso professionale di Norman Foster e dei suoi collaboratori, ottocentocinquanta distribuiti tra le sedi fisse, Londra, Berlino e Singapore, e gli “uffici di progetto”, non quantificabili, esattamente come il numero di cantieri aperti, comprende i più prestigiosi premi alla sostenibilità. Tra gli altri, il LEED, Leadership in Energy and Enviromental Design, ottenuto per la Hearst Tower, nuovo grattacielo di New York, e il Swiss Solar Prize, premio che considera non solo la performance ambientale di un progetto, ma anche il rapporto tra tecnologie sostenibili e qualità architettonica.

In questo contesto si inserisce il progetto di Chesa Futura, che, pur in scala minore rispetto alla cupola del Reichstadt e alla Hearst Tower, rappresenta un mini-manifesto per la bioarchitettura e dimostra come nuovi edifici possano essere inseriti, senza aprire ferite, in un contesto paesaggistico naturale e come, addirittura, le tecnologie costruttive contemporanee possano tutelare ed enfatizzare la qualità del paesaggio.

La scelta del legno, principale materiale costruttivo di Chesa Futura, può essere la chiave di lettura del progetto. Sostenibile non solo per il valore assoluto del legno, ma perché è stato scelto il larice, essenza locale che ha permesso, contemporaneamente, di risparmiare energia per il trasporto e di integrare il progetto nel paesaggio montano. Le scandole di legno che rivestono la struttura, infatti, cambieranno colore nel tempo, fino a confondersi con le tonalità degli alberi circostanti. Oltre alla scelta dei materiali costruttivi, l’organizzazione delle facciate e la distribuzione degli ambienti seguono i principi del risparmio energetico. La facciata verso nord, infatti, è integralmente chiusa per evitare perdite di calore, mentre il versante sud ospita finestre e balconi che, oltre a consentire un corretto passaggio termoigrometrico, regalano una vista panoramica sulla vallata. L’edificio, inoltre, poggia su una serie di pilotis, per evitare il degrado del legno che, in assenza di sospensione, sarebbe in continuo contatto con la neve, e per agevolare la fruizione del panorama. Chesa Futura, in origine, avrebbe dovuto ospitare dodici appartamenti, ma l’idea di progetto ha avuto un tale successo che ogni acquirente ha comprato due appartamenti, per unirli e godere appieno dell’architettura e del paesaggio (Norman Foster stesso si è riservato l’attico).

Obiettivo raggiunto, dunque: le tecnologie contemporanee consentono non solo di ottenere esempi di architettura di alta qualità stilistica e innovazione tecnica, ma anche di salvaguardare il territorio e introdurre soluzioni innovative per il risparmio energetico e la tutela dell’ambiente.

[box style=”rounded”]

Caratteristiche eco

1) L’uso del larice, essenza locale, consente sia il risparmio energetico, in fase di trasporto e di cantiere, sia l’integrazione nel territorio.

2) La facciata verso nord è chiusa, per evitare la dispersione di calore, e ospita uno strato di isolamento maggiore.

3) Solo la facciata sud ospita aperture e balconi.

4) La copertura comprende uno strato isolante di 50 centimetri, come maggiore protezione dal freddo.

5) Il parcheggio sotterraneo consente risparmio di superficie edificabile.

6) Gli otto pilotis, che reggono la struttura, agevolano ulteriormente l’isolamento termico.

7) La scelta dei materiali costruttivi garantisce un’alta durabilità e una minima necessità di manutenzione.

[/box]

di Antonia Solari

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Spontaneo è bello

Cinque considerazioni sul giardino del futuro in un via...

La saggezza antica dell’isolamento

Sughero, fibra di canapa o di legno, lana di pecora o i...

Abitare un’emozione

Expo ed eventi internazionali sono il luogo in cui rifl...

Casa Naturale su Instagram

La casa che segue il bioritmo. Al di là dell’efficienza e dell’economia circolare applicata, la vera sfida del progetto Biosphera Genesis è quella di essere una casa “a misura di abitante”. Tagliata sulle esigenze funzionali, ma anche (e soprattutto) fisiche e mentali, di chi la occupa. A questo obiettivo hanno lavorato, in particolare, i ricercatori del Laboratorio di Ecologia Affettiva dell’Università della Valle d’Aosta, diretto dal professor Giuseppe Barbiero [...]
Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

#economiacircolare #thinkgreen #ideegreen #biophilicdesign #post
La casa che segue il bioritmo. Al di là dell’efficienza e dell’economia circolare applicata, la vera sfida del progetto Biosphera Genesis è quella di essere una casa “a misura di abitante”. Tagliata sulle esigenze funzionali, ma anche (e soprattutto) fisiche e mentali, di chi la occupa. A questo obiettivo hanno lavorato, in particolare, i ricercatori del Laboratorio di Ecologia Affettiva dell’Università della Valle d’Aosta, diretto dal professor Giuseppe Barbiero [...] Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) #economiacircolare #thinkgreen #ideegreen #biophilicdesign #post
23 ore fa
View on Instagram |
1/9
Ai piedi della collina. Un nucleo residenziale dove l’attenzione a risparmio energetico e salubrità indoor ha guidato le scelte di materiali e soluzioni. Reinterpretare il contesto urbano e architettonico, trasformando in punti di forza e in caratteristiche distintive quello che inizialmente poteva sembrare una debolezza e una coercizione. Puntando a favorire il rapporto tra gli abitanti e a garantire una qualità dell’abitare elevata, attraverso l’utilizzo di materiali e di tecnologie all’avanguardia [...]
Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

Con @mediapolisengineering, @piustudioarchitetti 

#risparmioenergetico #progettigreen #thinkgreen #salubrità #post
Ai piedi della collina. Un nucleo residenziale dove l’attenzione a risparmio energetico e salubrità indoor ha guidato le scelte di materiali e soluzioni. Reinterpretare il contesto urbano e architettonico, trasformando in punti di forza e in caratteristiche distintive quello che inizialmente poteva sembrare una debolezza e una coercizione. Puntando a favorire il rapporto tra gli abitanti e a garantire una qualità dell’abitare elevata, attraverso l’utilizzo di materiali e di tecnologie all’avanguardia [...] Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) Con @mediapolisengineering, @piustudioarchitetti #risparmioenergetico #progettigreen #thinkgreen #salubrità #post
4 giorni fa
View on Instagram |
2/9
Tra gli alberi, a tre metri da terra. La casa sospesa come strategia per salvaguardare il territorio: le suite che promuovono un’idea olistica della progettazione. Un lungo processo di progettazione, per creare una struttura dal minore impatto possibile sul suolo e sull’ambiente. Immerso nel verde che circonda il paesino di Siusi allo Sciliar, un parco ricco di alberi secolari ospita l’ampliamento del Parc Hotel Florian disegnato dallo studio di architettura Noa Network of architecture [...]
Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

Con @networkofarchitecture, @floris_green_suites 

#ecoospitalità #thinkgreen #ambiente #bioedilizia #post
Tra gli alberi, a tre metri da terra. La casa sospesa come strategia per salvaguardare il territorio: le suite che promuovono un’idea olistica della progettazione. Un lungo processo di progettazione, per creare una struttura dal minore impatto possibile sul suolo e sull’ambiente. Immerso nel verde che circonda il paesino di Siusi allo Sciliar, un parco ricco di alberi secolari ospita l’ampliamento del Parc Hotel Florian disegnato dallo studio di architettura Noa Network of architecture [...] Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) Con @networkofarchitecture, @floris_green_suites #ecoospitalità #thinkgreen #ambiente #bioedilizia #post
7 giorni fa
View on Instagram |
3/9
Giocare sostenibile. Un nuovo mattoncino Lego, realizzato attraverso il recupero delle bottiglie Pet. Frutto di oltre tre anni di sperimentazioni, il nuovo prodotto permetterà di creare 10 pezzi – di dimensione 4x2 – a partire da una singola bottiglia da un litro. L’iniziativa si inserisce all’interno dell’obiettivo, da parte dell’azienda, di rendere tutti i suoi prodotti completamente sostenibili [...]
Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

Con @lego 

#sostenibilità #ideegreen #thinkgreen #ecologia #post
Giocare sostenibile. Un nuovo mattoncino Lego, realizzato attraverso il recupero delle bottiglie Pet. Frutto di oltre tre anni di sperimentazioni, il nuovo prodotto permetterà di creare 10 pezzi – di dimensione 4x2 – a partire da una singola bottiglia da un litro. L’iniziativa si inserisce all’interno dell’obiettivo, da parte dell’azienda, di rendere tutti i suoi prodotti completamente sostenibili [...] Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) Con @lego #sostenibilità #ideegreen #thinkgreen #ecologia #post
1 settimana fa
View on Instagram |
4/9
Il grattacielo e la Mazanka. Argilla, legno e progettazione su misura sono gli ingredienti di un’abitazione che unisce la tradizione ucraina e il design contemporaneo, la tecnologia e la sostenibilità. In un grattacielo di Kiev, che si affaccia sul fiume Dnipro, l’architetto Sergey Makhno ha utilizzato antiche tecnologie costruttive per ristrutturare un appartamento di 98 mq [...]
Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

Con @makhno_design 

#interior #interiordesign #progettistainterni #architetturasostenibile #post
Il grattacielo e la Mazanka. Argilla, legno e progettazione su misura sono gli ingredienti di un’abitazione che unisce la tradizione ucraina e il design contemporaneo, la tecnologia e la sostenibilità. In un grattacielo di Kiev, che si affaccia sul fiume Dnipro, l’architetto Sergey Makhno ha utilizzato antiche tecnologie costruttive per ristrutturare un appartamento di 98 mq [...] Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) Con @makhno_design #interior #interiordesign #progettistainterni #architetturasostenibile #post
2 settimane fa
View on Instagram |
5/9
È arrivato il Black Friday di Casa Naturale - Incredibile, per te un buono sconto fino a 50 euro!
Scopri le offerte imperdibili per chi ama la casa.

Puoi trovare tutti i dettagli sul nostro sito (Link in bio) 

#blackfriday #thinkgreen #interiordesign #architetturasostenibile #arredaregreen
È arrivato il Black Friday di Casa Naturale - Incredibile, per te un buono sconto fino a 50 euro! Scopri le offerte imperdibili per chi ama la casa. Puoi trovare tutti i dettagli sul nostro sito (Link in bio) #blackfriday #thinkgreen #interiordesign #architetturasostenibile #arredaregreen
2 settimane fa
View on Instagram |
6/9
Il legno che vale. Più che uno sguardo al futuro, è un ritorno al passato: basta ai mobili realizzati con materiali poveri e con l’uso di truciolati e superfici plastificate. Dal London Design Festival l’invito è a riaccendere le luci sul mobile artigianale, di design e pensato per durare nel tempo. L’essenza di un concetto è tutta racchiusa in una scelta. Quella che ha guidato Alessandra Fumagalli Romario, giovane designer italiana, a scegliere per la sua opera uno studiolo 4.0 [...]
Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

Con @ahec_europe 

#legno #mobili #mobileartigianale #interiordesign #post
Il legno che vale. Più che uno sguardo al futuro, è un ritorno al passato: basta ai mobili realizzati con materiali poveri e con l’uso di truciolati e superfici plastificate. Dal London Design Festival l’invito è a riaccendere le luci sul mobile artigianale, di design e pensato per durare nel tempo. L’essenza di un concetto è tutta racchiusa in una scelta. Quella che ha guidato Alessandra Fumagalli Romario, giovane designer italiana, a scegliere per la sua opera uno studiolo 4.0 [...] Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) Con @ahec_europe #legno #mobili #mobileartigianale #interiordesign #post
2 settimane fa
View on Instagram |
7/9
Bianco nella foresta nera. Armonica, smart e sostenibile. Realizzata a partire da materiali ecologici, una casa ai piedi della foresta nera offre un modello abitativo in grado di abbattere i costi in bolletta e le emissioni di CO2. Moderna, chiara e lineare. Costruita a VillingenSchwenningen – in Germania, nel circondario della Foresta Nera –, la casa realizzata da Kampa si ispira alla natura che contorna la città, sia dal punto di vista costruttivo [...]
Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

Con @kampa_haus 

#casadilegno #thinkgreen #salubrità #risparmioenergetico #post
Bianco nella foresta nera. Armonica, smart e sostenibile. Realizzata a partire da materiali ecologici, una casa ai piedi della foresta nera offre un modello abitativo in grado di abbattere i costi in bolletta e le emissioni di CO2. Moderna, chiara e lineare. Costruita a VillingenSchwenningen – in Germania, nel circondario della Foresta Nera –, la casa realizzata da Kampa si ispira alla natura che contorna la città, sia dal punto di vista costruttivo [...] Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) Con @kampa_haus #casadilegno #thinkgreen #salubrità #risparmioenergetico #post
3 settimane fa
View on Instagram |
8/9
Spontaneo è bello. Cinque considerazioni sul giardino del futuro in un viaggio con il paesaggista Antonio Perazzi, curatore della Biennale Radicepura Garden Festival dedicata al verde mediterraneo. Il giardino è un omaggio alla natura, un compagno di vita e il miglior alleato per il clima che cambia. «Bisogna sfatare un mito. Quando parliamo di un giardino, non ci riferiamo mai a un luogo naturale [...]
Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

Con @radicepuragardenfestival 

#giardino #thinkgreen #gardening #radicepuragardenfestival #post
Spontaneo è bello. Cinque considerazioni sul giardino del futuro in un viaggio con il paesaggista Antonio Perazzi, curatore della Biennale Radicepura Garden Festival dedicata al verde mediterraneo. Il giardino è un omaggio alla natura, un compagno di vita e il miglior alleato per il clima che cambia. «Bisogna sfatare un mito. Quando parliamo di un giardino, non ci riferiamo mai a un luogo naturale [...] Leggi l'articolo sul numero di novembre-dicembre 2021 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) Con @radicepuragardenfestival #giardino #thinkgreen #gardening #radicepuragardenfestival #post
3 settimane fa
View on Instagram |
9/9